news, comunicazione, grafica ... pausa caffè

Donazioni

Una percentuale molto alta di italiani utilizza Facebook ed i social network in genere, parliamo del 59% della popolazione internet. I social network quindi fanno parte della vita quotidiana della maggior parte della popolazione e possono anche diventare un canale ottimale per raccogliere piccole donazioni con una certa costanza. Facebook ha sviluppato strumenti per la raccolta di fondi dal 2015 ed ora ha comunicato di aver raggiunto la quota di 2 miliardi di dollari donati proprio attraverso la sua piattaforma.

Circa la metà di queste donazioni è stata fatta grazie alle raccolte fondi promosse per il proprio compleanno dagli utenti stessi. Le organizzazioni no profit possono sfruttare il social per figurare tra le associazioni e onlus fra cui è possibile scegliere e per fare comunicazione diretta verso un ampissimo pubblico.

Facebook ha stabilito dei requisiti per le organizzazioni per poter essere idonee all’uso degli strumenti di raccolta fondi, devono essere forniti i dati del CEO o direttore, p.i., documentazione che certifichi la natura dell’organizzazione di beneficenza e i dati del conto corrente.

Pubblicità

Spesso in studio, in merito alla pubblicità online, ci sentiamo dire: “La pubblicità di quella o quell’altra azienda è terribile, t’insegue su tutti i siti e social!”

Sembra che la odiate, però poi proseguite con: “Come faccio a farlo anche io!?”. Forse questo è uno dei motivi per cui l’advertising sul web nei primi mesi del 2019 ottiene un +8,4%.

Gli investimenti pubblicitari registrano andamento positivo anche su radio +2,1%, cinema +23,6% e GoTv +8,4%. Segno negativo invece per periodici e quotidiani, rispettivamente -14,7% e -10,3%, tv -6,6%, outdoor -6,8% e transit -4,6. Come è comprensibile, per una ripresa degli investimenti aziendali anche in comunicazione e pubblicità, Dal Sasso AIS Managing Director di Nielsen, auspica una maggiore stabilità politica e attende gli sviluppi della manovra d’autunno.