news, comunicazione, grafica ... pausa caffè

Font parametrico

Ti stai domandando cosa mai possa significare font parametrico? Spectral, così si chiama il primo font parametrico, è stato commissionato da Google Fonts a Prototypo, con l’obiettivo di avere una famiglia di caratteri, pensata per gli schermi e in particolare per adattarsi graficamente in modo ottimale ai dispositivi in modo responsive (dal computer allo smartphone). Questa nuova tecnologia permette di personalizzare il font modificando oltre 30 parametri come larghezza, rotondità e spessore del carattere.

Spectral è scaricabile gratuitamente come Google Font, questo significa che se adottato nel proprio sito web, il suo contenuto sarà visualizzabile da qualsiasi utente in modo corretto.
Se sei interessato al tema font LEGGI L’APPROFONDIMENTO.

I proprietari di siti web possono trovare utile registrare il proprio sito internet su Search Console, tramite questo strumento Google ci invia degli avvisi se riscontra anomalie che possono indicare una compromissione del sito. A proposito di Search Console, Google ne sta rilasciando una versione con nuove funzionalità.

Siti compromessi

Torniamo sull’argomento sicurezza sul web. Un’azienda che non segue o che non fa controllare il proprio sito web dal punto di vista tecnico rischia un’intromissione da parte di soggetti terzi con l’iniezione di codice o di URL.

La compromissione di un sito internet può avere delle conseguenze gravi sia per gli utenti, a cui ad esempio possono venire rubate le informazioni inserite, sia per il posizionamento e la visibilità del sito web.

Per evitare che questo accada è necessario tenere sempre aggiornati i sistemi di gestione dei contenuti CMS con cui è costruito il sito, tutti i componenti aggiuntivi utilizzati o sostituirli se non vengono più mantenuti dallo sviluppatore. E’ consigliabile poi scegliere il provider di servizi di hosting anche sulla base dell’attenzione che mette negli aggiornamenti di sicurezza dei software per i server web.
Oltre agli aggiornamenti è utile monitorare il sito web con gli strumenti messi a disposizione da Google che possono venirci in aiuto anche per individuare i contenuti compromessi.